India del Nord - 16 notti
date di partenza: 21 dicembre 2014

Date di partenza


21 dicembre 2014
luoghi di partenza: Milano Linate

Luoghi di partenza


Milano Linate

mezzo di trasporto: Aereo

numero minimo di partecipanti: 10

prezzo a persona: € 2370,00

Note generiche:

Estensione Amritsar € 190,00 per persona dal 18° al 20° giorno.

  • India del Nord - 16 notti
  • India del Nord - 16 notti
  • India del Nord - 16 notti
  • India del Nord - 16 notti
  • India del Nord - 16 notti
PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno. Italia - Delhi. Ritrovo all’aeroporto di Milano Linate. Incontro con il nostro accompagnatore 
Indologo. Arrivo previsto a Delhi la mattina successiva (ora locale). Trasferimento all’aeroporto domestico e 
volo per Udaipur. 
2° giorno. Arrivo a Udaipur. Volo (1 ora). Trasferimento in hotel. Danze indiane e cena in ristorante sul 
lago. Pernottamento a Udaipur. 
3° giorno. Iniziamo il viaggio attraverso il Rajastan. Ancora di Udaipur, deliziosa e romantica, circondata da 
colline, si specchia in tre piccoli laghi. All’arrivo sistemazione in hotel un piccolo riposo e visite a passeggio 
per la cittadina sul lago Pichola, il palazzo del Maharaja, il più grande della regione, il tempio induista 
Jagdish Mandir. Tempo libero e mercato. Pernottamento a Udaipur. 
4° giorno. Udaipur – Chittaurgarh - Udaipur. A Chittaurgarh andiamo al suggestivo tempio di Eklingi e a 
Nagada la prima capitale del Merwar, della zona. Primo pomeriggio si va a Chittaurgarh, città/forte e templi 
di notevole interesse. Città simbolo per gli hindu. Una delle più grandi capitali medievali del mondo, 16 
kilometri di mura varie volte assaltata e conquistata dall’invasione islamica. Luogo famoso per un grande 
jawar (suicidio collettivo delle donne sulla pira ). Cena libera a Chittaurgarh e rientro a Udaipur per  pernottamento. 
5° giorno. Udaipur – Ranakpur - Jodhpur. Trasferimento per Jodhpur, la città blu, attraversiamo i Monti 
Aravalli con fermata a Ranakpur dai suoi raffinati templi jainisti fra i quali spicca quello di Chaumukha, con 
le sue 29 sale sorrette da 420 colonne, tutte diverse tra loro. Arrivo a Jodhpur. Pernottamento. 
6° giorno. Jodhpur – Jaisalmer. La mattina sarà dedicata alla visita del Forte di Mehrangarh e dei cenotafi 
della famiglia reale, poi scendiamo a piedi al mercato, Sardar Bazar, tempo libero e appuntamento sotto 
la Torre dell’Orologio al centro del mercato. Nel pomeriggio attraverso una tipica strada Rajasthana 
trasferimento a Jaisalmer, “the Golden city” per le sfumature cromatiche dell’arenaria utilizzata per la 
costruzione delle mura e delle case. Pernottamento a Jaisalmer.  
7° giorno. Jaisalmer. Per chi vuole sveglia all’alba: dalla terrazza del nostro hotel si possono gustare le 
mura di Jaisalmer e la vita che si risveglia all’alba dal deserto sotto di noi. Poi andiamo dentro le mura di 
Jaisalmer, cittadina/caravanserraglio lungo la Via della Seta. Avremo modo di visitare i templi jainisti e le 
“haveli”, le case dei ricchi mercanti, in questa città interamente scolpite nell’arenaria tali da far somigliare la 
pietra a una trina. Nel pomeriggio tempo libero a Jaisalmer. In alternativa escursione facoltativa a Khuri 
tipico villaggio in ambiente del deserto del Thar, sulla strada per Barmer. Escursione sul cammellosulle 
dune del desewrto del Thar; per il tramonto cena nel deserto con danze etniche al fuoco. Rientro in hotel. 
Pernottamento a Jaisalmer. 
8° giorno. Jaisalmer - Bikaner. Trasferimento a Bikaner, con soste e visite lungo la strada rajasthana. 
Bikaner vi piacerà più del previsto con il suo ottimo forte, templi Jaina, il mercato e la visita di Haveli 
abbandonate e il cimitero dei maharaja. Bikaner è sede delle truppe cammellate dell’esercito indiano.
Pernottamento in hotel Heritage (ex palazzo maharaja). 
9° giorno. Bikaner - Jaipur. Lasciamo il deserto per Jaipur attraverso la pittoresca campagna con i suoi 
abitanti. Piccola deviazione verso Deshnok al Tempio dei Topi (facoltativa). Arrivo nella città rosa, chiamata 
così a causa del pigmento principale voluto dal maharaja JaiSingh II che la riprogettò. Cerimonia della sera 
al tempio di Govinda Devi Mandir. Pernottamento a Jaipur. 
10° giorno. Jaipur. Mattina dedicata all’escursione a Amber e alla visita del Forte Man Singh di notevole 
bellezza. La visita può essere fatta salendo al forte con gli elefanti (facoltativo ma consigliato). Quindi 
rientreremo a Jaipur per continuare la visite: il palazzo di città del Maharaja, il museo, l'osservatorio 
astronomico Jantar Mantar. Una passeggiata libera alle vie dei mercati di Jaipur. Pernottamento a Jaipur. 
11° giorno. Jaipur - Agra. Trasferimento verso Agra passando per Abhaneri per vedere uno dei più begli 
esempi di tutta l’India di Bhaoli. In italiano pozzo-palazzo. Intorno all’anno 1000 DC esistevano in India 
moltissimi di questi esempi di architettura semisotterranea. Templi o palazzi per usufruire di acqua e fresco, 
di raffinata architettura. Poco prima di Agra ci fermiamo a Fathepur Sikr , impressionante città abbandonata 
intatta costruita da Akbar in onore del suo maestro sufi Salim Chisti, del quale qui si trova la tomba con le 
spoglie. Luogo di pellegrinaggio di mussulmani e hindu. Pernottamento a Agra. 
12° giorno. Agra. Al mattino visiteremo il Taj Mahal, monumento all’amore di architettura islamica, il 
monumento non hindu piu’ famoso dell’India fatto costruire dall’imperatore Moghul Shah Jahan nel 1631 in 
memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14mo figlio. Poi il forte di Agra e 
l’interessante tomba dell’Imperatore Akbar a Shikendra. Non dimentichiamo che Akbar, imperatore islamico 
di dinastia Moghul, passa alla storia come colui che tentò la fusione in unica religione delle religioni 
dell’India, un tentativo chiamato Din El Illay (la religione di dio). Pernottamento a Gwalior per avvantaggiarci 
un po’ sulla strada verso il Madya Pradesh. 
13° giorno. Gwalior Orcha. Gwalior, dominata dal forte che sorge sulla sommità di una collina. Si estende 
per 3 chilometri ed è largo 1 chilometro. Si vedranno il palazzo di Man Singh, gli interessanti templi, le 
statue-sculture jainiste del IV/V°secolo scolpite nella roccia. Un po’ di tempo se possibile al palazzo 
dell’ultimo re di Gwalior, dove vive ancora l’ex Maharaja Sindya (parlamentare del Congresso Indiano).
Proseguiremo il viaggio per Orcha, un tempo capitale della dinastia Bundela, uno dei luoghi cari alla 
tradizione di Rama. Qui visiteremo alcuni tra i più importanti palazzi. Ci sistemeremo in caratteristico hotel 
con piscina sul fiume in mezzo alla tipica vegetazione indiana del Madhya Pradesh per il pernottamento. 
14° giorno. Orcha - Khajuraho (3-4 ore) Orcha,al mattino sul fiume si passeggia da soli a piedi. L’ex 
palazzo reale è in rovina ma suggestivo. Verso fine mattina trasferimento in bus attraverso la campagna 
verso Kajuraho. All’arrivo visita agli impressionanti templi Chandela raffinatissimi esempi di scultura 
indiana, luogo di culto e pellegrinaggio. Kajuraho vantava intorno al 1000 d.c. circa 85 templi di splendida 
fattura ed era frequentato da 50 mila pellegrini al giorno. Tipico esempio dell’altissimo livello artistico  
architettonico della rinascenza hindu, periodo che dal 300DC dura per un migliaio d’anni. Al termine delle 
visite sistemazione in hotel e pernottamento. 
15° giorno. Khajuraho - Varanasi. In mattinata visite dei templi Chandela e Jaina (o per chi vuole piscina) 
nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e imbarco per Varanasi che raggiungeremo con circa un’ora di 
volo. All’arrivo a Varanasi andiamo all’hotel e immediatamente con il rikshaw entriamo nella caotica città verso il Gange per assistere alla cerimonia (Aarti del tramonto) sul fiume. Pernottamento.
16° giorno. Varanasi - Delhi. Escursione in barca all’alba sul Gange con cerimonie del mattino e abluzioni. 
Si potrà osservare la vita lungo i gath incluso il Manikarnika (cremazioni). Visita di qualche tempio nelle 
strette strade di Varanasi. Visita a Sarnath, luogo ove Siddharta Gautama (Buddha) predicò per la prima 
volta la dottrina delle 4 verità. E’ il famoso giardino dei cervi con uno degli stupa buddisti più famosi al 
mondo. E’ il luogo di nascita della religione buddista. Aeroporto e volo per Delhi. Pernottamento a Delhi. 
17° giorno. Mattina e Delhi. Trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia. 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La quota comprende:

  • Voli intercontinentali di linea
  • Quattro voli interni in classe economica Delhi/Udaipur, Khajuraho/Varanasi e varanasi/Delhi/Amritsar/Delhi
  • Trasferimenti in treno 
  • Pullman, con aria condizionata, ad uso esclusivo per tutta la durata del viaggio + autista e assistente 
  • Sistemazione in hotel 3 e 4 stelle e heritage B&B (camera doppia)
  • Guide locali in inglese o italiano ove possibile
  • Assicurazione Medico Bagaglio

La quota non comprende:

  • Visto (€ 53,00);
  • Pasti, mance, ingressi monumenti, uso dei rikshaw, acqua nel bus (cassa comune circa € 18,00 al giorno)
  • Supplementi: singola € 30 euro per notte; accompagnatore indologo dall'Italia supplemento € 50 per persona.

PIGNATARO VIAGGI SRL

Via Rodolfo Manganaro 110 - 57037 Portoferraio (LI)
P.IVA 01788990495
NUMERO REA LI 158374
Cap Soc int ver € 30.000,00